Home > BENI COMUNI, AMBIENTE, AGRICOLTURA, DEMOCRAZIA E DIRITTI > PER UNA MEDICINA SENZA ECCESSI NE’ CONFLITTI DI INTERESSI

PER UNA MEDICINA SENZA ECCESSI NE’ CONFLITTI DI INTERESSI

11 febbraio 2018

di Terra Nuova

La Rete Sostenibilità e Salute ha divulgato un documento che ha sottoposto alle forze politiche sette temi scottanti sui quali chiede il confronto anche in vista delle prossime elezioni politiche e quindi degli impegni elettorali. Si tratta di: conflitti di interesse, Eccessi diagnostici e terapeutici, Fondi sanitari, Legge vaccini, Finanziamento del SSN, Ticket sanitari, Determinanti ambientali, economici e sociali della salute.

.

La Rete Sostenibilità e Salute (RSS), composta da 23 Associazioni di professionisti della salute e cittadini, «si rende disponibile al confronto con singoli partiti, coalizioni e gruppi organizzati a loro supporto, per discutere i relativi programmi per la salute in occasione delle prossime elezioni politiche» hanno dichiarato i vertici stessi della Rete.

Risultati immagini per rete sostenibilità e salute«Consideriamo questioni strategiche per la Sanità italiana i conflitti di interesse, gli eccessi diagnostici e terapeutici, i fondi sanitari, i vaccini, il finanziamento del servizio sanitario nazionale, i ticket sanitari, i determinanti ambientali, economici e sociali della salute – hanno proseguito i promotori del documento – Su questi temi è stato stilato un documento condiviso fra le 23 Associazioni (scaricabile in fondo all’articolo in pdf) che mette a disposizione dei candidati e dei loro sostenitori 7 schede, una per tema, ciascuna caratterizzata da una premessa e da un elenco di proposte.

Attraverso la disamina di temi diversi le Associazioni aderenti alla Rete ribadiscono la centralità del servizio sanitario pubblico come garanzia di assistenza a tutti i cittadini, la necessità di tutelarlo da conflitti di interesse e di favorirne il funzionamento attraverso una cultura dell’appropriatezza e un sistema premiante coerente con gli obiettivi professati: ottimizzare la salute e la soddisfazione della comunità dei cittadini-assistiti, in un contesto di sostenibilità».

.

25/01/2018

da www.terranuova.it

I commenti sono chiusi.