OLIGARCHIA EUROPEA / SOVRANISMI NAZIONALISTI: UN’ALTRA STRADA E’ POSSIBILE

 

scontro governo UE_.jpgdi Marco Bersani

Lo scontro attuale tra il governo italiano e l’Unione Europea è tanto acceso quanto privo di conflitto politico reale; in ogni caso, infatti, sono fatte salve le politiche neoliberiste, in perfetta continuità con il passato. Occorre ribaltare l’Unione Europea come un calzino, stracciare Maastricht, uscire dalla trappola del debito, rendere pubblica la BCE ed applicare un forte controllo pubblico sui movimenti di capitali.

Prosegui la lettura…

4 dicembre 2018 Nessun commento

QUANDO LIBERTA’ E NON VIOLENZA ENTRANO A SCUOLA

 

IMG_7530di Daniela Bartolini

Un connubio originale tra Maria Montessori e Marshall Rosemberg per portare nelle aule un approccio educativo fondato sulla libertà e la comunicazione non violenta. È la direzione scelta dall’associazione Parlare Pace che a Bargecchia, in provincia di Lucca, ha avviato l’esperienza pedagogica di “A scuola in libertà”. Prosegui la lettura…
2 dicembre 2018 Nessun commento

IL RAZZISMO SPIEGATO DA ZANOTELLI (D’ACCORDO CON BANNON SULLE ELITE)

 

Il razzismo spiegato da Zanotelli (d’accordo con Bannon sulle élite)di Fabrizio d’Esposito

“Prima che gridino le pietre, manifesto contro il nuovo razzismo” è il nuovo libro di Alex Zanotelli, in cui l’analisi su finanza e globalizzazione unisce xenofobi e sinistra radicale. Un libro che offre vari spunti interessanti di riflessione politica.

Prosegui la lettura…

1 dicembre 2018 Nessun commento

GUERRA CLIMATICA IN CORSO: PAROLA DEL GEN. FABIO MINI

 

I militari hanno già la capacità di condizionare l’ambiente. E nell’ambito militare non esiste una moralità che possa impedire di oltrepassare un certo punto, basti pensare allo sviluppo e le applicazioni degli ordigni atomici. Ciò che si può fare si fa, la voglia di conseguire un vantaggio spinge ad usare le tecnologie senza scrupoli. Parola di Fabio Mini, Generale di corpo d’armata dell’esercito italiano.

Prosegui la lettura…

30 novembre 2018 Nessun commento

RIMAFLOW, SOSPESO LO SFRATTO

 

RiMaflow, sospeso lo sfrattodi OccupyMaflow

Circa 500 persone, provenienti da varie parti d’Italia, hanno atteso l’arrivo dell’ufficiale giudiziario per lo sgombero della fabbrica autogestita RiMaflow. Ma in mattinata è stata definita in Prefettura l’intesa con Unicredit Leasing: lo sfratto è prorogato al 30/04/19, sei mesi durante i quali la cooperativa, oltre a proseguire le proprie attività, si impegna a trovare un altro sito idoneo. Respinta “l’offerta” di Unicredit di acquistare i capannoni.

Prosegui la lettura…

29 novembre 2018 Nessun commento

LA CONTROMANOVRA SBILANCIAMOCI! 2019 E’ ON LINE

 

Risultati immagini per sbilanciamocidi Sbilanciamoci!

Il 20° Rapporto Sbilanciamoci! è da oggi disponibile per essere scaricato. 101 proposte che delineano una diversa idea di economia, di spesa pubblica, di modello di sviluppo; per cambiare pagina e invertire la rotta rispetto alle politiche neoliberiste di questi anni, rimettendo al centro la politica, i bisogni sociali, la green economy, la scuola, il welfare. Questa è la Legge di Bilancio che la società civile vorrebbe.

Prosegui la lettura…

29 novembre 2018 Nessun commento

RIMAFLOW, A RISCHIO SGOMBERO DIECI ANNI DI FABBRICA RECUPERATA E DI LOTTA

 

di Roberto Maggioni

Ri-Maflow. A Trezzano sul Naviglio gli operai hanno creato la “Cittadella dell’altra economia”, la rete nazionale “Fuorimercato”, aderito alla rete di Communia, collaborato con Libera, Caritas Ambrosiana e la Casa della Carità, gli Archivi della Resistenza di Fosdinovo. Tutto questo rischia di finire, a causa dello sgombero annunciato per il 28 novembre. Anche Giovanni Impastato, fratello di Peppino esprime la sua “massima vicinanza”.

Prosegui la lettura…

27 novembre 2018 Nessun commento

VOGLIONO CANCELLARE RIMAFLOW

 

di RiMaflow

Dopo l’assurda vicenda dell’inchiesta del luglio scorso e l’arresto di Massimo Lettieri,  Il RiMaflow è sotto sfratto. La mattina di mercoledì 28 novembre Unicredit Leasing rischia di cancellare con la forza un’esperienza di autogestione operaia e di mutualismo che in quasi sei anni ha creato dal niente e senza aiuto alcuno 120 posti di lavoro. Un appello per impedire lo sgombero.

Prosegui la lettura…

26 novembre 2018 Nessun commento

GILET GIALLI, CAROVANE E SOCIALISTI: QUANTO CI PIACCIONO LE PROTESTE DEGLI ALTRI

 

Risultati immagini per gilet gialli franciadi Alessandro Robecchi

A leggere le cronache dei giornali italiani sulla protesta dei “gilet gialli” in Francia, si rimane increduli. Sembra che ci piacciono molto la protesta, la rivolta e persino la sommossa. A patto che non succeda qui in Italia. Da noi, se un qualsiasi movimento di protesta si azzardasse a occupare strade e autostrade o depositi di carburante, si griderebbe (destra, sinistra, sopra, sotto) all’eversione. Vedi il recente Decreto Sicurezza.

Prosegui la lettura…

25 novembre 2018 Nessun commento

IO VOGLIO IL 4 E L’ORTOPEDICO. E PURE I PALLONI

 

Un interessante messaggio, scritto da una cittadino di Torino a Notav.info, a proposito di un’allucinazione collettiva diffusa nelle ultime settimane in città e soprattutto sui media. “Gente che sbraita e urla per un tunnel come se invocasse il padreterno che con la bacchetta magica risolve tutti i nostri problemi: portare lavoro, ricchezza, benessere, servizi…ma questi sono pazzi, sono da rinchiudere; questa gente sul 4 ci va?”

Prosegui la lettura…

24 novembre 2018 Nessun commento