Home > BENI COMUNI, AMBIENTE, AGRICOLTURA, DECRESCITA E STILI DI VITA, ECONOMIA E LAVORO > IL VIAGGIO NON E’ LA META MA TUTTO QUELLO CHE ACCADE PER ARRIVARCI

IL VIAGGIO NON E’ LA META MA TUTTO QUELLO CHE ACCADE PER ARRIVARCI

di organizzatori I.N.E.S.

Dal 20 al 22 giugno a Collecchio (PR), a vent’anni dalla nascita dei Gruppi di Acquisto Solidale (GAS), si terrà l’incontro annuale dell’Economia Solidale, promosso dalla Rete Economia Solidale (RES) con il supporto del Coordinamento Regionale dell’Economia Solidale Emilia Romagna (CRESER). Con l’auspicio che l’incontro serva a mettere in moto ulteriori progetti concreti per il futuro.

 

“Il viaggio non è la meta, ma tutto quello che accade per arrivarci”. Questa frase riassume il “colpo d’ali” con il quale vi invitiamo al prossimo incontro nazionale e nel quale desideriamo coinvolgere i territori e gli attori dell’Economia Solidale in un percorso comune dove riconoscere e rilanciare gli elementi fondativi dell’economia solidale, oggi, in Italia. Vogliamo cercare un nuovo modello economico e risposte virtuose alle contraddizioni dell’economia tradizionale e alle fragilità della Crisi. Costruiremo, insieme, un percorso di esperienze e progetti dove a tutti è chiesto di essere protagonisti. Nelle tre giornate di incontro (20-22 Giugno) si vogliono portare i contenuti  concreti dei gruppi che sono attivi o che si attiveranno; svilupparli in tre giorni abbiamo già verificato che non è sufficiente per dargli lo spazio che meritano. Di conseguenza si è pensato ad “percorso” a temi/progetti da svolgere da qui al 20 Giugno.

1° colpo d’ali: non è un singolo Gas o un singolo Des ad organizzare ma una RETE; lo spazio dedicato all'”INCONTRO” è stato spostato dal sito del Creser ad un sito dedicato e realizzato pensandolo fruibile anche da altri attori dell’Economia Solidale che in futuro potranno decidere di utilizzarlo per l’organizzazione del prossimo INCONTRO nazionale.

2° colpo d’ali: l’incontro non si svolge dal 20 al 22 Giugno ma nei mesi che li precedono, rappresentando le tre giornate solo il momento di sintesi in cui si tirano le fila di ciò che è stato svolto e dopo i quali si attivano i progetti.

3° colpo d’ali: progetto “garanzia diffusa” : “facciamo con quello che abbiamo”.

– Il finanziamento complessivo dell’evento avverrà con i fondi raccolti a fondo perduto (faremo con quello che riusciremo);

– Le spese si adegueranno e si sincronizzeranno, nella misura del possibile, con la raccolta;
– per provvedere al ritardo di riscossioni di alcune elargizioni si richiederà la disponibilità ad alcuni contributi e prestiti da restituire.

La Proposta sarà quindi la costituzione di un gruppo di persone che, solidalmente e in fiducia reciproca, accettano di costituire il gruppo di garanti e , a seguire, il lancio di un’iniziativa diffusa per la richiesta di garanti pro-quota.

http://incontronazionale.economiasolidale.net/sosteniamoci

4° colpo d’ali: Schede Acquisizione Dati  – Perché la raccolta delle informazioni tramite schede?

Perché il convegno parte il 16 febbraio e termina il 22 giugno.  Perché sarebbe bello che dal 23 Giugno possano partire progetti concreti. In questo contesto l’Economia Solidale potrà manifestare la sua Capacità di Pensarsi INSIEME per dare seguito a progetti comuni ponendosi la domanda alla quale verificheremo se l’economia solidale può essere una risposta alla domanda: “l’economia solidale è capace generare lavoro”?

http://incontronazionale.economiasolidale.net/node/add/scheda-contenuti

 

da www.incontronazionale.economiasolidale.net

 

  1. Nessun commento ancora...
  1. Nessun trackback ancora...
E' necessario che tu sia collegato per poter inserire un commento.