Archivio

Archivio per la categoria ‘ECONOMIA E LAVORO’

LO SCIOPERO DEL CONSUMO

9 marzo 2019 Nessun commento

di Gianluca Carmosino

Lo sciopero femminista globale dell’8 marzo e quello per il clima di venerdì 15 marzo saranno due giornate straordinarie che riconsegnano a uno strumento di lotta abusato come lo sciopero senso e forza. Un buon motivo per ragionare anche di sciopero del consumo: dal boicottaggio di Israele alla Giornata del non acquisto, passando per centinaia di campagne nate nell’universo del consumo critico. Ribellarsi e costruire mondi nuovi facendo la spesa.

Prosegui la lettura…

NO ALL’AUTONOMIA CHE DIVIDE

6 marzo 2019 Nessun commento

Risultati immagini per NO ALL’AUTONOMIA CHE DIVIDEUn appello a donne e uomini liberi, alle soggettività politiche e sindacali, al mondo dell’associazionismo, ai movimenti che si riconoscono nei principi di uguaglianza e nell’universalità dei diritti sanciti dalla nostra Costituzione. Per incontrarsi e costituirsi in un Coordinamento nazionale in difesa della Repubblica, dell’universalità dei diritti e della solidarietà nazionale contro il federalismo differenziale.

Prosegui la lettura…

LA MONETA NON E’ SOLO…UNA MONETA

24 febbraio 2019 Nessun commento

img_20190220_233825-resizedMercoledì 20 febbraio la R.E.S. Valdera ha organizzato un incontro-laboratorio presso il Centro Poliedro a Pontedera sul tema della moneta, con la Dott.sa Cristina Toti. Una bella serata, un occasione per riflettere sul senso della moneta, la sua natura, le sue origini e le sue funzioni: un tema quanto mai attuale nelle società contemporanee. E scoprire che molte idee e convinzioni diffuse quotidianamente dall’economia “mainstream” sono fuorvianti quando non completamente errate. 

Prosegui la lettura…

Categorie:ECONOMIA E LAVORO

TUTTO IL MONDO VUOLE IL COBALTO, TUTTO IL COBALTO E’ IN CONGO: PERCHE’ QUINDI IN CONGO MUOIONO DI FAME?

16 febbraio 2019 Nessun commento

Risultati immagini per congo cobaltodi Angelo Ferrari

Il paradosso di uno dei Paesi più ricchi di materie prime al mondo, con una ricchezza enorme e una popolazione allo stremo. Meta degli affari delle multinazionali e degli stati di mezzo mondo per i loro profitti. Se i governanti investissero le royalty ricavate dalle estrazioni minerarie del paese, gli oltre 80 milioni di abitanti potrebbero vivere nel benessere; invece l’autosufficienza alimentare è un miraggio.

Prosegui la lettura…

LE BANCHE ETICHE? TRE VOLTE PIU’ FORTI DI QUELLE TRADIZIONALI

10 febbraio 2019 Nessun commento

Risultati immagini per LE BANCHE ETICHE? TRE VOLTE PIU' FORTI DI QUELLE TRADIZIONALIdi Mauro Meggiolaro

Presentato all’Europarlamento il 2° Rapporto sulla finanza etica in Europa, a dieci anni dalla grande crisi finanziaria internazionale. Le banche etiche si dimostrano più solide, redditizie e propense ai prestiti all’economia reale rispetto alle grandi banche d’affari. E fanno la banca in modo “classico”, raccogliendo depositi e concedendo prestiti, mentre le altre si dedicano molto di più ad investimenti in titoli o servizi finanziari.

Prosegui la lettura…

Categorie:ECONOMIA E LAVORO

RICCHEZZA E POVERTA: LE DISUGUAGLIANZE SI RIDUCONO RIFIUTANDO IL CONSUMISMO

6 febbraio 2019 Nessun commento

Ricchezza e povertà: le disuguaglianze si riducono rifiutando il consumismodi Paolo Ermani

Sono stati resi pubblici i dati della ricchezza a livello mondiale e risulta che ventisei multimiliardari hanno una ricchezza pari al reddito di 3 miliardi e 800 milioni di persone che si dibattono fra disperazione e fame. L’arricchimento stratosferico di queste persone non ha come conseguenza solo l’aumento delle disuguaglianze e il dilagare della miseria, ma anche lo scempio ambientale.

Prosegui la lettura…

ASHOKA MODY: COME USCIRE DALL'”EUROTRAGEDIA”

1 febbraio 2019 Nessun commento

di Carlo Clericetti

L’euro è una cattiva idea economica e una cattiva idea politica. La “mitologia” dell’euro lo ha rappresentato invece come strumento di pace e una necessità per il mercato unico. Ma per avere un mercato unico non c’è alcun bisogno di un’unica moneta. Parole di Mody, ex vicedirettore del dipartimento europeo del Fondo monetario e docente di economia politica internazionale a Princeton.

Prosegui la lettura…

E’ VERO, L’AFRICA CONTINUA AD ESSERE UNA TERRA DI CONQUISTA

30 gennaio 2019 Nessun commento

Risultati immagini per E' VERO, L'AFRICA CONTINUA AD ESSERE UNA TERRA DI CONQUISTAdi Angelo Ferrari

Ogni Stato fa un po’ quello che gli pare, anche perché nel battibecco quotidiano sono entrati fattori che, se presi da soli, nulla hanno a che fare con il fenomeno migratorio. L’Africa possiede il 30% delle risorse naturali dell’intero pianeta, il suo Pil vale il 3% di quello mondiale.

Prosegui la lettura…

LA POVERTA’ DI QUELLI CHE LAVORANO

29 gennaio 2019 Nessun commento

di Francesco Gesualdi

Per chi compila le statistiche, il lavoro povero non è automaticamente sinonimo di vita in povertà, ma in Italia più di un occupato ogni dieci vive senza un reddito dignitoso. I “working poors” oggi abitano anche fra noi; i loro tratti distintivi sono paghe basse, discontinuità, scarse ore di lavoro. Bisognerebbe intervenire per fissare un salario orario minimo dignitoso.

Prosegui la lettura…

Categorie:ECONOMIA E LAVORO

LA TRAPPOLA DEL DEBITO SULLE GRANDI OPERE

27 gennaio 2019 Nessun commento

Il cantiere della ferrovia ad alta capacità di Chiomonte in Val Susa di Marco Bersani

Il prossimo 23 marzo si terrà a Roma un’importante manifestazione nazionale «contro le grandi opere inutili e per la giustizia ambientale». Perché, oltre ai danni ambientali, le grandi opere servono essenzialmente ad alimentare la trappola del debito, attraverso lo strumento del “project financing”; ovvero, garanzie pubbliche e utili privati.

Prosegui la lettura…

Categorie:ECONOMIA E LAVORO