Comunicato Rete per l’Economia Solidale della Valdera – 11/10/2014

 

 

CONTRASTIAMO LA SOTTOSCRIZIONE DEL TTIP*

.

Aderire alla campagna STOP TTIP significa

chiedere al mondo di cambiare rotta

.

Prosegui la lettura...

11 ottobre 2014 Nessun commento

CONDIVIDIAMO SPAZI, TEMPO E TRAPANI

 

di Marcella Caluzzicoh

L’abitare collettivo e il cohousing sono esperienze abitative che vogliono recuperare la dimensione sociale del vivere del passato, quella di famiglia allargata. Spesso oggi si vive in una realtà atomizzata, diffidente alle relazioni e ostile alla mutualità. Ma è irrazionale un organizzazione abitativa dove “venti donne preparano le loro polpette in venti piccole cucine mentre venti bambini giocano soli nelle loro camerette”. Occorrerebbe un modello alternativo di abitare collaborativo, che preveda la condivisione di spazi, tempo, impegno, risorse, attrezzature, valori, energie, nell’assoluto rispetto della privacy e dell’autonomia individuale.

Prosegui la lettura…

31 ottobre 2014 Nessun commento

RIPENSIAMO IL MONDO

 

di Eugene J. Burkhartgra

La versione completa di questo articolo – titolo originale “Il cammino dell’amicizia” – si trova nel libro “Ripensare il mondo con Ivan Illich” (testo a cura di Gustavo Esteva, tradotto da Aldo Zanchetta e Maria Adele Cozzi). Il libro, qui anticipato in esclusiva, è da ottobre nelle librerie. Per approfondire il pensiero di Ivan Illich suggeriamo anche di sfogliare questa sezione del sito Kanankil.it, curato da Aldo Zanchetta, autore anche dell’articolo L’archeologo della modernità, dedicato a Illich.

Prosegui la lettura…

31 ottobre 2014 Nessun commento

ADESSO BASTA

 

di Duccio Valori*

La crisi e l’Italia, l’Europa e l’eccesso di austerità che porta a recessione e deflazione. Nella riflessione di Duccio Valori, già Direttore Centrale dell’IRI, una riflessione sul ruolo possibile dello Stato e sullo smantellamento (che continua) dell’intervento pubblico nell’economia. Con un quesito irrisolto: “Perché il più corrotto e corruttore degli Enti, l’ENI, non è stato liquidato con le altre partecipazioni statali?”

Prosegui la lettura…

30 ottobre 2014 Nessun commento

GIU’ NEL CALDERONE?

 

di Ezio Bonsignore

La scintilla che dà fuoco alla polveri delle grandi guerre viene spesso fornita da gravi errori di calcolo, terribili passi falsi, totale incapacità di comprendere le motivazioni dell’avversario e di prevederne le reazioni e, soprattutto, arrogante convinzione della propria assoluta superiorità. Avvenne nel 1914, e sta avvendendo oggi: la crisi in Ucraina, alimentata e condotta al punto di deflagrazione, nel quadro di una deliberata manovra USA con l’appoggio UE, dimostra che siamo “sull’orlo del calderone bollente della guerra”. Non lo afferma qualche pacifista esaltato, ma questo articolo pubblicato sul sito della Rivista Italiana Difesa.

Prosegui la lettura…

30 ottobre 2014 Nessun commento

Dieci lezioni di vita che ci ha lasciato Tiziano Terzani

 

di Marta Albétiziano terzani citazioni

Sono trascorsi dieci anni dalla morte di Tiziano Terzani, uno fra i più grandi giornalisti e scrittori italiani, ma soprattutto una persona che aveva saputo fare della ricerca, anche interiore, un metodo efficace per una costante rilettura del nostro intricato mondo. Grazie a questo, e ad una instancabile curiosità intellettuale, oltre a raccontarci il mondo in maniera impareggiabile (a tutt’oggi rimane uno dei più grandi reporter di sempre), ci ha anche lasciato molti insegnamenti. Questo articolo ne seleziona dieci, correlati da alcune videointerviste.

Prosegui la lettura…

29 ottobre 2014 Nessun commento

MANIFESTO PER UNA SCUOLA SMILITARIZZATA

 

di Pax Christipax2

Anche quest’anno per il 4 novembre, Giorno dell’Unità nazionale e Giornata delle Forze Armate, saranno organizzati molti eventi celebrativi che avranno luogo nelle principali città italiane, spesso in molte scuole. In tempi di guerre che si moltiplicano in tutto il mondo, purtroppo questa passerella di personale militare troverà ancora una volta molto spazio nelle scuole. Segnaliamo la campagna del collettivo giovani di Pax Christi dal titolo “Smilitarizziamo le scuole” e destinata ad insegnanti, dirigenti scolastici e studenti delle scuole secondarie superiori.

Prosegui la lettura…

29 ottobre 2014 Nessun commento

LA LEGGENDA SMONTATA DEL T-TIP

 

di Alberto Zoratti e Monica Di Sistott

La campagna di promozione dei governi e delle imprese sulla necessità di un accordo transatlantico si basa su stime e ricerche portate avanti da centri studi, alcuni abbondantemente sovvenzionati dalla Commissione europea e in chiaro conflitto di interesse, che utilizzano tutte lo stesso modello previsionale. Ma pochi giorni fa una pubblicazione prova a cambiare approccio, con risultati tutt’altro che confortanti. 

Prosegui la lettura…

29 ottobre 2014 Nessun commento

L’AMMINISTRAZIONE PISANA IGNORA LA CRISI

 

di Municipio dei Beni Comuni di Pisamiracoliunitiperunbenecomune.jpg

Il 26 ottobre 2013 l’Ex-Colorificio di Via Montelungo a Pisa, un’area di circa quattordicimila metri quadrati di proprietà della multinazionale J-Colors occupato e “rivitalizzato” per quasi un anno dagli attivisti del Municipio dei Beni Comuni, fu sgomberato dalla polizia. Ad un anno di distanza dallo sgombero, l’area è tornata in stato di completo abbandono. Pubblichiamo il comunicato stampa del Municipio dei Beni Comuni di Pisa.

Prosegui la lettura…

28 ottobre 2014 Nessun commento

LE MANI SULL’AFRICA

 

di Luca Raineri*

Ecco la Dichiarazione per i Diritti all’Acqua e alla Terra: dal Forum Sociale Africano (il summit si è tenuto tra il 14 e il 19 ottobre) una risposta all’accaparramento armato dei beni comuni. L’alleanza strategica dei movimenti globali contro il land-grabbing e il water grabbing, firmata da decine di organizzazioni della società civile convenute a Dakar.

Prosegui la lettura…

28 ottobre 2014 Nessun commento

LA RICOMPOSIZIONE DEI LEGAMI COMUNITARI

 

di Paolo Cacciaricom2

Un gruppo di ricercatori, attivisti e amministratori locali hanno iniziato ad elaborare delle Carte che riassumono i principi delle buone pratiche di sostenibilità. Ne è un esempio la “Carta d’Arcevia”, un ponderoso documento che in ventuno capitoli offre una cornice ideale di una società dotata di un’etica del futuro, un nuovo modello di funzionamento dell’economia, alternativo a quello attuale. Frutto del lavoro decennale della Rete dell’Economia Etica e Solidale (REES) delle Marche.

Prosegui la lettura…

28 ottobre 2014 Nessun commento