CONDIVISIONE E CAMBIAMENTO: IL PRIMO INCONTRO NAZIONALE SUL LAVORO SOLIDALE

 

di Annalisa Jannone100_4575

Lo scorso fine settimana si è svolto, presso l’ecovillaggio “Tempo di vivere” situato in provincia di Modena, il primo incontro sul “Lavoro solidale” primo incontro sul Lavoro solidale. Il progetto nasce dal contatto tramite mailing list e skype di persone provenienti da gran parte dell’Italia, che hanno voluto aprire un laboratorio per diffondere e incentivare quei lavori emergenti che possano rendere le persone libere da relazioni subalterne e coatte e, anzi, migliorare la qualità di vita delle persone stesse e delle comunità in cui vivono. Il senso è quello di creare rapporti rispettosi e utili tra le persone in ambiente di economia solidale.

Prosegui la lettura…

28 novembre 2014 Nessun commento

L’ADATTAMENTO, LA BIODIVERSITA’ E LA SOVRANITA’ ALIMENTARE A RISCHIO

 

di Tonino Perna*

Gli eventi estremi e i cicli naturali (che sono saltati). Siccità, trombe d’aria, piogge intense, uragani, tifoni sono un portato dei cambiamenti climatici, i cui effetti negativi si misurano anche sull’agricoltura. Nel 2014, in Italia, segno meno (e in contemporanea) per olio, vino, miele e castagne. Una riflessione di Tonino Perna, che nel 2011 per Ae edizioni ha scritto “Eventi estremi”, mettendo in relazione tempeste climatiche e finanziarie.

Prosegui la lettura…

28 novembre 2014 Nessun commento

A PANTA REI UN WEEK-END DI ORDINARIA TRANSIZIONE

 

di Alessandra Profilio

Permacultura, Scec, finanza etica, beni comuni, telecomunicazione, riappropriazione dei diritti, sovranità, comunità. Il prossimo fine settimana, 29 e 30 novembre, presso il Centro di esperienze per l’educazione allo sviluppo sostenibile Panta Rei di Passignano sul Trasimeno (Perugia) andrà in scena “Un week end di ordinaria transizione – Verso l’Accademia del Cambiamento”. Tutte le informazioni su questa interessante iniziativa.

Prosegui la lettura…

27 novembre 2014 Nessun commento

ISDE, QUANDO PROTEGGERE L’AMBIENTE E’ TUTELARE LA SALUTE

 

di Andrea Bertaglio

Inquinamento dell’aria, dell’acqua, del suolo, del cibo; dissesti ambientali, depositi di rifiuti radioattivi, sostanze cancerogene in ogni dove: oggi più che mai, l’inquinamento dell’ambiente è spesso causa o motivo di aggravamento di numerose patologie. Ne è consapevole in particolar modo una Associazione internazionale di medici, quella dell’International Society of Doctors for the Environment (Isde). Che, dal 1990, si interessa appunto alle problematiche sanitarie connesse a quelle ecologiche.

Prosegui la lettura…

27 novembre 2014 Nessun commento

SETTIMANA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI: 10 MOSSE VERSO UNA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE

 

di Germana Carillosettimana_rifiuti_2014

Lunedì scorso ha preso il via la sesta edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che si svolgerà fino a domenica prossima, 30 novembre. Un evento tutto dedicato al tema dei rifiuti alimentari e a uno stile di vita più ecologico e intelligente. Ecco un insieme di azioni da fare per intervenire su uno degli aspetti principali e più preoccupanti in ordine al controllo dei rifiuti: gli imballaggi, in particolare quelli di plastica.

Prosegui la lettura…

26 novembre 2014 Nessun commento

SCINTILLE DI DECRESCITA E DI ANARCHIA

 

di Andrea Bertagliob2ap3_thumbnail_book.jpg

Ultimamente ho letto un libro, molto interessante, scritto da una persona interessante: “Dall’economia all’eutéleia. Scintille di decrescita e d’anarchia”, di Alessandro Pertosa. Poco tempo dopo ne ho letto una recensione, quella di Lucilio Santoni, e leggerla mi ha fatto capire che non c’era bisogno di scriverne un’altra, per descrivere questo libro. Bastava condividere la sua. È proprio quello che faccio qua, invitandovi sinceramente alla lettura di questo libro. Soprattutto se il messaggio della decrescita fa per voi.

Prosegui la lettura…

26 novembre 2014 Nessun commento

EXPO 2015: NON SIA OCCASIONE DI SPRECO O CORRUZIONE, LO CHIEDE VANDANA SHIVA

 

di Marta Albévandana shiva expo 2015

L’attivista ambientalista Vandana Shiva è stata nominata ambasciatrice di Expo 2015. La notizia aveva suscitato alcune polemiche nei giorni scorsi da parte di vari gruppi ambientalisti italiani che contestano l’evento che si svolgerà a Milano. Ora la scienziata indiana interviene pubblicamente denunciando le sue preoccupazioni: “l’Expo rischia di trasformarsi in una fiera della colonizzazione finanziaria e industriale dei campi piuttosto che in un’occasione di risposta alle vere cause della fame”.

Prosegui la lettura…

25 novembre 2014 Nessun commento

OCCUPATO PALAZZO PILO BOYL ALL’ALBA

 

di Redazione PaginaQpalazzo-boyl

Sabato mattina il Municipio dei Beni Comuni di Pisa ha occupato il Palazzo Pilo Boyl, un edificio storico di pregio situato sul lungarno mediceo e in stato di abbandono da anni. Anche la storia di questo immobile è scandalosa, in quanto l’impresa proprietaria, la Tognozzi Group, risulta avere un ingente debito tributario nei confronti dell’Amministrazione Comunale di Pisa. “A quanto ammonta il debito tributario della Tognozzi spa nei confronti del Comune di Pisa? E cosa sta facendo quest’ultimo per recuperalo?” chiede il Municipio dei beni Comuni.

Prosegui la lettura…

24 novembre 2014 Nessun commento

LA DIVINITA’ A CUI (QUASI) TUTTI SI INCHINANO

 

di Piero Bevilacquamo

Il denaro è ancora la divinità a cui tutti si inchinano, parla un linguaggio universale, è il grande centro attorno a cui ruota la macchina del mondo. Oggi, tuttavia, è scosso nelle sua fondamenta. Perché le nuove potenze emergenti, i cosiddetti BRICS, hanno necessità di riequilibrare lo strapotere del dollaro. E perché un movimento di cittadini, imprenditori, o amministratori locali tentano di riprendersi, parzialmente, la sovranità monetaria: parliamo del fenomeno emergente e dilagante delle monete locali complementari. Pubblichiamo la prefazione del libro di Tonino Perna “Monete locali e moneta globale” (ed. Altreconomia).

Prosegui la lettura…

24 novembre 2014 Nessun commento

SANITA’, I TAGLI “DISTRATTI” DELLA LEGGE DI STABILITA’

 

di Stefania Gabriele

La spesa sanitaria pubblica in Italia è più bassa di quella degli altri grandi paesi europei. Eppure negli ultimi anni l’austerità nel settore sanitario ha imposto una correzione su base annua di circa 10 miliardi. Interventi ampi e frettolosi che inevitabilmente incidono anche sulla fornitura dei servizi. Così come sulle spese del personale, la disponibilità di posti letto (in particolare rendendo sempre più difficili le attività di pronto soccorso), il costo dei ticket per i cittadini.

Prosegui la lettura…

23 novembre 2014 Nessun commento