BULLISMO, LA SCUOLA E’ SOLA

 

di Alba Sasso

Quel che colpisce nelle immagini diffuse dai media sui fatti della scuola di Lucca è un’aria di tragica normalità. Siamo in una situazione nella quale quello a cui stiamo assistendo rischia di essere solo la punta di un iceberg: l’evidenza di un malessere più profondo, che le recenti riforme o presunte tali non solo non hanno risolto, ma addirittura aggravato.

Prosegui la lettura…

26 aprile 2018 Nessun commento

ECCO DOVE SONO FINITI I PACIFISTI

 

I giornalisti da salotto, che blaterano sull’annosa questione “dove sono i pacifisti?”, dovrebbero recuperare il giornalismo d’inchiesta e di guerra. E i politici dovrebbero smettere di rispolverare il tema della pace solo quando vogliono distrarre l’opinione pubblica. Un appello firmato dalla Rete della Pace, dalla Rete italiana disarmo e dal Tavolo interventi civili di pace.

Prosegui la lettura…

25 aprile 2018 Nessun commento

BISOGNO DI PROGRESSIVITA’

 

Bisogno di progressivitàdi Francesco Gesualdi

Pressione fiscale, IVA, IRPEF: come è cambiata la politica fiscale in Italia negli ultimi 30 anni? I ricchi sono stati favoriti grazie all’accorpamento e all’abbattimento delle aliquote e ad altre norme che contribuiscono ad aggravare le disuguaglianze e favorire l’accumulo di ricchezza nelle mani di una minoranza. Così oggi l’1% più ricco degli italiani possiede il 21,5% del patrimonio privato, mentre il 60% più povero non arriva al 15%. 

Prosegui la lettura…

24 aprile 2018 Nessun commento

LE MANI SULLE FOGLIE DI TABACCO

 

di Marco Simoncelli

La produzione di tabacco è una delle principali fonti di guadagno finanziario dello Zimbabwe che, come ricorda Nigrizia, sta tentando di uscire da una grave crisi finanziaria causata dal fallimentare regime dell’ex-dittatore Robert Mugabe. Ma un rapporto di Human Rights Watch rivela che la preziosa coltura viene coltivata e raccolta a un terribile prezzo.

Prosegui la lettura…

23 aprile 2018 Nessun commento

LE ARMI CHE UCCIDONO IN SIRIA

 

22 aprile 2018 Nessun commento

BANCA MONDIALE, GIANO BIFRONTE

 

Banca Mondiale, Giano Bifrontedi Adriano Cattaneo

La Banca Mondiale gioca due ruoli: quello di banca (e come tutte le banche moderne tende sempre più a finanziarizzarsi, cioè a guadagnare denaro comprando e vendendo denaro) e quello di agenzia di sviluppo (sottraendo funzioni ad altre agenzie di sviluppo che si occupano degli stessi settori, la salute in questo caso). Quanto sono conciliabili questi due ruoli, senza che uno sia svolto a discapito dell’altro?

Prosegui la lettura…

21 aprile 2018 Nessun commento

LA NOSTRA BELLEZZA, LA DIGNITA’ DI CHI LA PRODUCE

 

Risultati immagini per LA NOSTRA BELLEZZA, LA DIGNITA' DI CHI LA PRODUCEdi Francesco Gesualdi

Oltre 22.000 bambini impiegati nelle miniere per estrare il “mica”, che serve a dare brillantezza a vari prodotti estetici. Con paghe da schiavi, in condizioni disumane, e una decina di morti ogni mese. Il tutto per la nostra “bellezza”. Ed il profitto, grondante sangue, di imprese come l’Oréal, Chanel, H&M.

Prosegui la lettura…

20 aprile 2018 Nessun commento

IL LATO OSCURO DI FACEBOOK

 

Risultati immagini per IL LATO OSCURO DI FACEBOOKdi Paolo Ermani

C’era qualcuno che veramente credeva che Mark Zuckerberg fosse un benefattore? E c’è qualcuno che ancora crede che una multinazionale, e chi ne a capo, possa pensare di regalare qualcosa al cittadino o di agire per il bene collettivo?

Prosegui la lettura…

19 aprile 2018 Nessun commento

IN TANTI, CON LA PALESTINA (E PAOLO) NEL CUORE

 

Grande partecipazione alla due giorni di iniziative organizzata lo scorso 7 e 8 aprile da varie associazioni e movimenti della Valdera in ricordo di Paolo Romboli. 30516587_2029280063985505_1042846094247073799_nDopo la prima raccolta fondi, che è sfociata nel viaggio di 20 attivisti della Valdera in Palestina per piantare 400 alberi di olivo, e senza dimenticare il successo dell’incontro pubblico dello scorso 8 marzo a Ponsacco, l’iniziativa “Con la Palestina nel cuore – Due giornate in ricordo di Paolo Romboli” ha rappresentato senza dubbio il punto più alto in termini di partecipazione tra gli eventi organizzati a partire da novembre scorso per ricordare l’impegno di Paolo portandone avanti i valori e le idee che hanno contraddistinto tutta la sua vita.

Prosegui la lettura…

18 aprile 2018 Nessun commento

SETTE ANNI SENZA “UTOPIA”, MA LA LOTTA PER “RESTARE UMANI” DI VIK ARRIGONI RESTA VIVA

 

Sette anni senza ‘Utopia’, ma la lotta per ‘restare umani’ di Vik Arrigoni resta vivadi Antonella Napoli

Sette anni fa veniva ucciso Vittorio “Vik” Arrigoni; attivista, giornalista e scrittore, si era trasferito nella Striscia di Gaza per agire contro la “pulizia etnica” attuata dallo Stato di Israele nei confronti dei palestinesi. Il suo appello a “Restare umani” è quanto mai attuale in questi giorni nei quali Israele continua a reprimere con inaudita violenza i manifestanti a Gaza.

Prosegui la lettura…

16 aprile 2018 Nessun commento